In news

Nei giorni scorsi la FIDAF ha inviato alle società di football americano il Protocollo Operativo delle misure da adottare per contrastare la diffusione del Covid-19 e per tutelare la salute dei propri tesserati, consentendo dunque agli atleti di tornare ad allenarsi in condizioni di sicurezza.

Il corposo documento si basa sulle direttive dettate dal Governo con il DPCM 17.05.2020, sulle Linee Guida della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ufficio per lo Sport del 18.05.2020 e sul Protocollo Nazionale della FMSI (ndr: Federazione Medici Sportivi Italiani).  Lo svolgimento degli allenamenti è condizionato da precise misure di comportamento il cui rispetto è obbligatorio per atleti, coaches e assistenti. In breve:

  •  L’accesso all’impianto deve avvenire senza provocare assembramenti di alcun tipo, preferibilmente da varchi diversi e distanti laddove ciò è possibile.
  •  Compilazione di un’autocertificazione da presentare ad ogni allenamento da parte di ogni atleta, per attestare il proprio stato di salute. Le autocertificazioni saranno conservate per almeno 21 giorni dalla società per eventuali controlli successivi.
  •  La partecipazione agli allenamenti è consentita solo ai tesserati asintomatici.
  •  Misurazione della temperatura prima di ogni allenamento.
  • Gli atleti devono usare soltanto il proprio casco ed equipaggiamento personale.
  • Proibito l’uso della palla e di altre attrezzature da allenamento; cinesini, coni e paletti possono essere utilizzati purchè disinfettati prima dell’utilizzo.
  • Proibito l’uso di flag (per il flag football).
  •  Mantenimento di 5 mt di distanza tra un atleta e l’altro durante l’allenamento; nessun contatto è consentito; mantenimento di 2 mt di distanza tra gli atleti durante le fasi di riposo.
  •   A seconda della tipologia dell’impianto di allenamento e in base alle disposizioni vigenti nelle varie regioni, l’utilizzo dello spogliatoio e delle aree di ristoro è vietato o parzialmente consentito.

Per ogni approfondimento si rimanda al sito Fidaf, area Documenti, il cui accesso e consultazione sono libere e gratuite. (https://www.fidaf.org/documenti/view-cartella.asp?id=64).    Per concludere, diciamo che con prudenza, buon senso e rispetto delle norme igenico-sanitarie, lo sport può riprendere…  “Andrà tutto bene”.
GO Bengals!

 

Seguici!
Post suggeriti

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca