In news

I Bengals Brescia arrivano a Milano pronti a giocarsi la posta in palio contro i Rhinos Milano: chi vince prosegue il cammino nei Playoff, chi perde va a casa. “Go bigger or go home”, come dicono in America.

Le Tigri battono il Kick-Off e lasciano ai Rinoceronti l’avvio della fase offensiva; le truppe neroarancio – nonostante due flags a loro sfavore – muovono la catena con lanci precisi del QB Ines e arrivano nel cuore della red zone bresciana. Allo snap, Ines lancia corto ad Elmi per una facile realizzazione. Il Pat non va a buon fine, il tabellone mostra Rhinos 6 – Bengals 0. Maggini e i suoi restano impassibili: un solo possesso di vantaggio ad inizio gara è gestibile, c’è tempo per recuperare. Turotti & Co scendono in campo carichi, ma nel primo drive bresciano avviene l’inimmaginabile: Turotti viene messo sotto dalla linea offensiva Rhinos, perde l’ovale sulle 20 yards e si infortuna. I neroarancio – per effetto del fumble recuperato – hanno la strada spianata: dalle 20 yards si portano sulle 2 yards e poi con corsa di Gogat arrivano in end zone. Il Pat di Arioli vale 1 punto. Rhinos 13 – Bengals 0. Maggini e i suoi devono rivedere l’intero game plan: Tinti va convertito da WR 1 a QB, il pacchetto ricevitori viene aggiustato e perfino lo Special Team deve essere riorganizzato. Le Tigri fanno quello che possono, la Sfiga fa tutto il resto: durante una concitata azione di gioco anche il RB 2 Quarella si fa male e i Bengals perdono un altro giocatore importante. Tinti & Co non riescono a muovere la catena e chiedono allo Special Team di intervenire con il Punt di allontanamento. L’ovale torna ai Rhinos che fanno i rinoceronti, danno colpi e testate a tutti e tornano nella metà campo avversaria. Dalle 25 yard circa, Il QB Ines lancia corto per Gogat che su una route laterale trova la via dell’end zone. Arioli si ripete al PAT. Rhinos 20 – Bengals 0. La reazione dei Bengals si vede, ma dura il tempo di un paio di drive: le Tigri muovono la catena con azioni personali del QB Tinti e arrivano sulla linea delle 50 yards, ma la difesa aggressiva dei neroarancio provoca un fumble che riconsegna l’ovale a Ines & Co. Sul finire della frazione, il giovane regista milanese mette in moto Arioli con un lancio breve e allungano il vantaggio. Arioli fa tris al PAT. Sul risultato di Rhinos 27 – Bengals 0 si chiude il primo tempo.

Il secondo quarto si apre con i padroni di casa che premono in attacco ma la difesa bresciana limita i danni. L’attacco milanese non riesce più a sfondare sui lati e Marotta chiama lievi aggiustamenti al suo fronte d’attacco che inizia a martellare la difesa bluargento con potenti corse centrali. Il possesso dell’ovale resta saldo nelle mani dei milanesi che guadagnano terreno e cronometro. Dalle 12 yards dell’area bresciana il RB Cambrisi trova il varco giusto e arriva in end zone. Arioli fila liscio al PAT. Rhinos 34 – Bengals 0. Le Tigri accusano il colpo. Prima di arrivare alla pausa lunga c’è tempo per alcune azioni notevoli: la prima è il sack del difensore bresciano Brocchetta ai danni del QB Ines; la seconda è un intercetto “ on air” da parte del difensore Guillet; la terza è una corsa di sfondamento del RB Gerges che vale un nuovo touchdown. Arioli sbaglia il PAT. La crew arbitrale chiama l’intervallo sul punteggio Rhinos 40 – Bengals 0.

Nel terzo tempo si applica la Mercy rule, pertanto il tempo scorre senza interruzioni. In questa frazione di gioco l’attacco milanese mette altri punti sul tabellone con un Field goal di De Vecchi Rhinos 43 – Bengals 0. Nel quarto tempo i neroarancio mettono il sigillo sulla gara con l’ultimo touchdown ad opera di Cerbone su passaggio breve. Il muro difensivo bresciano defletta la palla e nega ad Arioli l’ennesima marcatura dal PAT. La partita finisce col risultato Rhinos 49 – Bengals 0.

Amaro, ma lucido, il commento a fine partita di Corti: “I Rhinos si sono dimostrati per ciò che sono: una squadra fortissima con legittime ambizioni al titolo nazionale. La partita è stata condizionata subito dall’infortunio del nostro QB e poco dopo di uno dei due RB; tutto ciò ha obbligato i coaches a rivedere il game plan, ma era troppo tardi per riaprire la partita. Da parte loro i Rhinos hanno colpito i nostri punti deboli e hanno approfittato dei nostri errori. Il campo ha parlato: Rhinos avanti, Bengals a casa”.

La stagione Bengals comunque non è finita qui. La squadra di flag football è impegnata nel Campionato Nazionale 2019 Flag: nella prima giornata di campionato le Tigri hanno fatto bene, vincendo contro Bandits Salerno ma perdendo contro Daemons Milano; il prossimo impegno sarà il 30 giugno con la seconda giornata di campionato. I Bengals avranno l’onore di ospitare la quinta giornata del campionato il prossimo 22 settembre, per l’occasione ci saranno vari eventi di contorno.

Sul versante Giovanile, infine, è ricominciata la stagione preparatoria al campionato Under 19; l’orario degli allenamenti è martedì e giovedì dalle 19 alle 21 al campo Chico Nova – Villaggio Sereno, Brescia.

Go Bengals!

 

 

Marcatori touchdown:

Rhinos: 2 Gogat, 1 Elmi, 1 Arioli, 1 Cambrisi, 1 Gerges, 1 Cerbone

Marcatori extrapoint:

Rhinos: 4 Arioli

Field Goal:

Rhinos: 1 De Vecchi

 

SCORING

TEAM

1 QRT 2 QRT HALF TIME 3 QRT 4 QRT

FINALE

RHINOS

27 13 40 3 6 49
BENGALS 0 0 0 0 0

0

Seguici!
error
Post suggeriti

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca