In Articles

Nella terza giornata del campionato Fidaf 2017 di Seconda Divisione i Bengals Bengals si presentano in casa degli Hammers, per una partita che offre chiavi di lettura interessanti. Gli Hammers vogliono invertire la rotta con una vittoria e mettere da parte le due sconfitte precedenti. I Bengals vogliono confermare la bella prestazione della scorsa settimana ed entrare in quel mood per cui “vincere aiuta a vincere di nuovo”.
Kick-off battuto dagli Hammers e touchback dei Bengals che partono dalle proprie 20 yard. Il primo quarto vede le due squadre affrontarsi apertamente e senza timori. Gli uomini di linea di entrambe le formazioni si confrontano duramente, le difese chiudono bene gli spazi e coprono i ricevitori. La prima frazione è equilibrata, lo dimostrano le statistiche: 2 intercetti (uno per parte), un fumble ricoperto dalla stessa squadra portatrice di palla (Bengals) e due turnover su down. Di fatto, le squadre si contendono il possesso ma nessuna riesce a mettere punti sul tabellone e il primo quarto si chiude dopo 23 minuti di football giocato.
La seconda frazione si apre con le due formazioni che si contendono il possesso a metà campo. I Bengals partono in attacco a metà campo, ma il possesso dell’ovale torna in mano ai verde-nero a seguito di un intercetto del cornerback brianzolo Dominioni. I ragazzi di Cortesi quindi possono ripartire dalla propria metà, ma sul drive successivo con 3 e 15 yard, la difesa bresciana riesce ad intercettare un lancio lungo e ritornare la palla di nuovo nel campo avversario. Sulle 36 yard brianzole, i Bengals schierano la formazione two backs e sul terzo tentativo il Qb Tinti pesca con un pass lungo il Wr Podavitte. TD Bengals! L’extrapoint da due punti viene realizzato con un pass da Tinti per Podavitte. Hammers 0 – Bengals 8.
Gli Hammers si scuotono e nei drive successivi al kick-off riescono a guadagnare terreno ma non a chiudere il drive che infatti termina con un punt di allontamento. I Bengals ripartono dal proprio terreno ma subiscono la pressione degli Hammers e sono costretti sul 3 e 14 yard a chiamare in campo lo Special team per un punt. La palla, calciata lunga, cade a ridosso della end zone brianzola e gli Hammers si trovano a partire da una posizione delicata: le proprie 6 yard. La difesa bresciana non si lascia sfuggire l’occasione e porta pressione sugli avversari, costringendoli ad una perdita di terreno. Sul terzo tentativo d’attacco, il Cornerback Driscoll atterra il portatore di palla avversario in end zone. E’ safety! Hammers 0 – Bengals 10.
Il tempo scorre velocemente ma si registrano altre emozioni nell’ultimo minuto di gioco. Lo special team brianzolo sa il fatto suo: il runner Buraschi è abile a farsi largo tra i difensori bresciani e si invola verso l’end zone. La sua corsa viene fermata dai bresciani ad una sola yard dalla linea di meta. Gli Hammers ci credono, la conversione è vicinissima. I Bengals devono dare tutto per tamponare la situazione. La tensione è nell’aria, le due tifoserie incitano i propri giocatori. Momento delicato! Gli Hammers si schierano con una formazione a 3 ricevitori: i Bengals coprono a uomo. Subito dopo lo snap brianzolo avviene un fumble e l’uomo di linea Manfredi si tuffa per recuperare la palla. I Bengals si salvano – è il caso di dirlo – ad un passo della meta. Al termine del secondo quarto le due squadre vanno a riposo con il punteggio Hammers 0 – Bengals 10.
Il riposo giova ai padroni di casa che infatti iniziano il terzo periodo con molta grinta. Partendo dalle proprie 10 yard, gli Hammers producono un bel gioco che però è vanificato dalle flags arbitrali. Nonostante ciò, l’attacco non si perde d’animo e i drive successivi fanno muovere la catena fino alla red zone Bengals. Con 4 e 5 yard, sulle 20 yard, i brianzoli si scontrano con il muro della difesa bresciana e perdono il possesso del pallone (turnover on down). Nei drive seguenti l’attacco bresciano riesce a prendere 3 downs consecutivi, portandosi sulle 25 yard brianzole. Con 3 e 5 yard, il Qb Tinti non trova liberi i propri ricevitori e decide di uscire dalla tasca per correre lateralmente. Dopo aver rotto un tackle, arriva in end zone. TD Bengals! Il tentativo di conversione fallisce e il tabellone mostra il punteggio: Hammers 0 – Bengals 16.
Il successivo kick-off bresciano porta i brianzoli a partire nuovamente da una posizione molto sfavorevole del terreno, colpa di un beffardo rimbalzo della palla. Schierato sulle proprie 2 yard, l’attacco Hammers impatta sulla difesa Bengals e Cristiano riesce ad atterrare il portatore di palla avversario. E’ safety! Cambia il punteggio: Hammers 0 – Bengals 18.
A questo punto gli Hammers accusano il colpo. La tensione, forse la stanchezza, costringe gli Hammers a commettere alcune infrazioni che fanno indietreggiare la linea di scrimmage di molte yard. Il terzo quarto si chiude con il punt dei brianzoli e il possesso della palla a favore dei bresciani.
L’ultima frazione di gioco si apre con un sussulto di orgoglio brianzolo. Con 1 e 10 yard nella red zone verdenero, l’offense team bluargento schiera 4 ricevitori sulla linea di scrimmage. La difesa brianzola copre bene gli spazi e forza il Qb bresciano a cercare un ricevitore; il passaggio viene intercettato da Antonucci che parte di corsa verso la meta bresciana. Il giocatore rompe due tackle e si invola da solo verso la end zone blu-argento. Il suo gesto atletico è molto bello ed il pubblico apprezza. A sole 8 yard dal touchdown il giocatore viene placcato da Tinti, che in questo modo rimedia al proprio errore. Anche la difesa bresciana ha un sussulto di orgoglio e lo dimostra impendendo ai brianzoli di arrivare in end zone partendo da una posizione favorevole di 8 yard. I tentativi di realizzazione vengono fermati e la palla torna in possesso ai Bengals per gli ultimi minuti di gioco. L’attacco bresciano alterna azioni di corsa e di lancio, muovendo la catena fino alla metà campo avversaria. L’asse Qb-Wr produce risultati: Tinti imbecca con un pass da 30 yard Podavitte che riceve l’ovale e deposita in end zone. TD Bengals! Ancora Podavitte riceve la palla dell’extrapoint da due punti ed il punteggio si fissa Hammers 0 – Bengals 26.
Gli arbitri chiamano i 2 minutes warning. I giocatori di entrambe le formazioni non hanno comunque più benzina, complice il caldo inatteso e le condizioni del campo. La restante parte di gioco scivola via senza altre emozioni.
I Bengals mettono sul tabellone la seconda W e hanno davanti a sé due settimane per preparare la partita contro i Braves Bologna; ricordiamo che questa partita sarà la prima interdivisionale ed il pubblico è chiamato a dare il proprio sostegno sabato 1° Aprile nelle mura amiche del “Chico Nova”.

Source: old site

Seguici!
Post recenti
0

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca