Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /web/htdocs/www.bengalsbrescia.it/home/wp-includes/post-template.php on line 284
 In Articles, news
Oggi, sabato 26 maggio, i Bengals giocano in casa contro i Vipers l’ultima partita del campionato Fidaf 2018. Nella gara di andata la difesa blu-argento seppe contenere l’attacco modenese e la sua temibile Wing-T, merito di una buona prestazione di tutto il reparto; purtroppo l’attacco bresciano non fu in grado di mettere punti sul tabellone ed il risultato finale fu di 13 – 0 per i padroni di casa.
Nel girone F purtroppo i giochi sono finiti e i posizionamenti parlano chiaro: Vipers e Hogs ai playoffs, Bengals a casa. Peccato!
Alla luce di ciò, si direbbe che la partita è priva di interessi sportivi e invece no. Lo spettacolo è assicurato perché i giocatori sono pronti ad onorare la maglia e soprattutto rendere indelebile il ricordo dell’ultima partita per Davide Orfeo. E già! Il tempo passa per tutti e tanto, ma davvero tanto, è il tempo che Davide ha passato sui campi da gioco: 30 anni di football… placcando avversari, inseguendo l’ovale, guadagnando la stima dei compagni di squadra e degli avversari.
Davide ha iniziato a giocare a football negli Anni ‘80 con i fratelli Diego e Daniele proprio nei Bengals Brescia e in oltre 30 anni di attività sportiva è stato testimone della profonda trasformazione di questo sport in Italia: ha conosciuto il football pionieristico, fatto di entusiasmo e improvvisazione, ha giocato sotto i riflettori eTV del football Anni ’90; ha visto il declino di inizio Millennio, quando pubblico e sponsor si diressero su altri sport; adesso, alla vigilia del ritiro, può assistere alla faticosa rinascita del football Anni ‘010. Un football che – per sua stessa ammissione – ha perso purtroppo il candore, la passione delle origini.
I giornali bresciani si erano occupati di lui circa un anno fa con due lunghe interviste, il cui sunto potrebbe essere: “Senza il football e senza i Bengals io proprio non so stare”. Anche la Fidaf Lombardia si era interessata alla straordinaria testimonianza di Orfeo e la giornalista Allaria aveva dedicato tempo e spazio al linebacker bresciano.
La gratificazione più bella, il Grande Riconoscimento, però potrebbe venire in futuro dalla Federazione Nazionale durante l’Italian Bowl di Parma… a buon intenditore, poche parole.

La partita di oggi dunque è l’ultimo palcoscenico per Davide… già, ma gli altri attori? Cosa fanno? Giacomo Tinti, QB dei Bengals, ci presenta l’incontro: “I Bengals vogliono ribaltare il risultato dell’andata e giocare un football di alto livello. La partita a Modena è stata condizionata da infortuni, da assenze e dalla difficoltà ad utilizzare gli schemi del playbook. Stavolta, i giocatori vogliono misurare le proprie qualità tecniche e tattiche, mentre gli allenatori vogliono dimostrare il proprio spessore… credo che gli avversari non vengono a Brescia per “timbrare” il cartellino: vogliono vincere anche loro, questa partita è sentita da entrambe le parti”. Le emozioni di certo non mancheranno: i coaching staff delle due formazioni si conoscono, useranno mosse e contromosse per disorientare gli avversari…
C’è da scommetterci che metteranno in scena uno spettacolo straordinario… e alla fine calerà il sipario. Calerà anche per Davide, attore indiscusso del football americano per 30 lunghi anni. Grazie per tutte le emozioni che hai regalato al pubblico, al tuo pubblico.
GO DAVIDE!

Source: old site

Seguici!
Post suggeriti

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca