In news

In una caldissima serata di giugno i Bengals mostrano le zanne contro le Aquile Ferrara, passano di diritto il turno di Wild card e proseguono nella corsa per il titolo nazionale di Seconda Divisione 2019.

La partita inizia con il kickoff dei Bengals che lascia l’inizio delle operazioni all’attacco delle Aquile. L’attacco ferrarese impatta sulla difesa bresciana e lo Special Team entra in campo per il punt di allontamento. Il copione non cambia sul lato bresciano: Turotti & Co non sfondano la difesa avversaria e giocoforza ricorrono al punt. I primi drive servono alle due squadre per studiare l’avversario e trovare mismatch favorevoli. Alla metà del primo quarto le Aquile arrivano nella red zone bresciana e con una corsa breve corsa di Ferrari si portano in vantaggio. TD Aquile! Il calcio addizionale di Romagnoli vale un punto. Bengals 0 – Aquile 7.

Maggini fa alcune correzioni in attacco, Zanotti aggiusta gli uomini di linea e i Bengals mantengono a lungo il possesso di palla e campo. La difesa ferrarese cerca di tamponare la furia bresciana ma perde il difensore Perressotti – espulso per un fallo di targeting. Lato bresciano, Turotti porta i suoi fino alle 15 yards avversarie e si affida a Quarella che non delude le aspettative: il giovane runningback supera gli avversari e arriva in end zone. TD Bengals! Il calcio di Barbolla mette le due squadre in parità: Bengals 7 – Aquile 7.  

C’è tempo anche per altre emozioni (un sack di Pini sul regista Golfieri, una corsa da 30 yards dell’implacabile ferrarese Romagnoli) prima che gli arbitri chiedano l’inversione di campo. Primo quarto: Bengals 7 – Aquile 7.

La seconda frazione di gioco si apre con le Tigri ancora in attacco; Turotti lancia profondo per il ricevitore Grespan che si lancia nella prateria davanti a sé. TD Bengals! Il touchdown è salutato con un boato del numeroso pubblico presente. Barbolla si ripete al PAT. Bengals 14 – Aquile 7. I due team si confrontano a viso aperto – a beneficio dello spettacolo – mentre il tempo scorre via velocemente. Le emozioni forti si concentrano durante i Two minutes warning con tre azioni spettacolari che mandano in delirio il pubblico presente. Le Aquile tornano minacciose nel cuore dell’area bresciana e su un primo & Goal Ferrari trova la seconda marcatura personale con una corsa laterale. TD Aquile! Il PAT di Romagnoli riporta la parità: Bengals 14 – Aquile 14.   Le Tigri mantengono la concentrazione e l’attacco utilizza tutto il tempo a disposizione per muovere la catena e arrivare sulle 29 yards ferraresi. Turotti lancia lungo per Tinti che riceve magnificamente in end zone. TD Bengals! Barbolla ha il piede caldo e realizza il terzo calcio. Bengals 21 – Aquile 14. Con pochi secondi a disposizione, lo Special team bresciano batte un kick off lunghissimo per spegnere l’azione e far correre il tempo.

Le Aquile invece osano volare in alto ed eseguono perfettamente il ritorno dell’ovale: i blocchi consentono a Romagnoli di farsi varco tra gli avversari e superare la metà campo senza trovare altri difensori in maglia blu; il campo è completamente libero, la linea di fondo si avvicina istante per istante…. Ma il tackle provvidenziale di Bassani ad una yards dall’end zone nega la gioia della marcatura al runningback ferrarese. Il vantaggio bresciano è fatto salvo! Il fischio degli arbitri manda le due squadre al riposo sul punteggio Bengals 21 – Aquile 14.

Le Aquile battono il kickoff di ripresa del terzo tempo e lasciano ai padroni di casa il possesso dell’ovale. Le Tigri sono affamate stasera e ci pensa Turotti a placare la fame di Gaggiotti con un lancio lungo magnificamente ricevuto dall’atleta col numero 5. TD Bengals! Barbolla fa poker al PAT. Bengals 28 – Aquile 14. A questo punto i ragazzi di coach Mantovani accusano il colpo e l’attacco ferrarese resta in campo per i pochi minuti di un drive che si chiude con il punt di allontanamento.

Le Tigri sono davvero in serata: gli schemi di Maggini aggirano la difesa ferrarese che non riesce a fermare le corse del duo Quarella-Barbolla ed impedire le ricezioni di Bertoglio – Tinti. Le maglie blu arrivano di nuovo sulle 25 yards avversarie e da qui un trick play Turotti-Tinti manda in confusione la difesa ferrarese; Tinti trova un varco tra le fila avversarie e arriva in end zone. TD Bengals! Barbolla trasforma il calcio addizionale. Bengals 35 – Aquile 14. Il terzo tempo non registra altre azioni degne di nota.

L’ultimo quarto di gioco regala ancora emozioni e spettacolo. Nonostante il caldo, la stanchezza, le botte date e ricevute, tutti i giocatori in campo rispettano lo sport e onorano l’avversario, impegnandosi fino alla fine; la tenacia di Romagnoli, Ferrari e Palavanchi sul lato ferrarese, il cuore di Quarella, Cristiano, De Marco sul lato bresciano. Per onestà di cronaca, vanno applauditi anche quei giocatori che hanno ricoperto doppi ruoli difesa & attacco sia tra le fila ferraresi che bresciane. Onore a tutti!

L’ultimo tempo si apre con l’attacco ferrarese determinato a mettere punti sul tabellone, ma Cristiano rompe i giochi con un intercetto che riconsegna palla ai suoi compagni sulle 40 yards avversarie. Turotti conduce l’attacco sulle 10 yards avversarie e da qui il duo T&T trova un’altra soddisfazione: il lancio breve di Turotti per Tinti cade bene in end zone. TD Bengals! Barbolla realizza il sesto PAT della serata. Bengals 42 – Aquile 14.

A questo punto i giochi sono fatti, ma attacco e difesa continuano a giocare apertamente con belle azioni di gioco. La difesa bresciana spegne però le ultime resistenze dell’attacco ferrarese e il turnover on down riconsegna l’ovale ai ragazzi di coach Maggini. L’ultima marcatura della serata è ad opera di Barbolla con una breve corsa. TD Bengals! Sempre il runner bresciano mette il sigillo sul settimo PAT della serata – 13 punti complessivi  per lui –  che arrotonda e chiude il punteggio Bengals 49 – Aquile 14.

Zanmarchi, assistant coach dei ricevitori commenta: “Il lavoro di questi giorni ci ha ripagato con una bella prestazione. Le Aquile hanno cambiato lo schieramento della difesa durante la partita, siamo stati bravi a leggere i cambiamenti e reagire al cambiamento. Sono soddisfatto per quanto ho visto stasera”.

Maggini analizza la partita: “I Bengals hanno fatto ciò che avevo chiesto: gestire e controllare la parte emotiva, indirizzandola verso schemi e gioco. Adesso ci aspetta un avversario molto forte che però abbiamo già incontrato e che conosciamo. Andiamo a Milano per dire la nostra”.

Il Presidente Corti commenta: “Partita molto buona, ottima prestazione di tutto il collettivo. Metteremo tutto il nostro impegno nei prossimi allenamenti preparatori alla sfida con i Rhinos Milano”.

 

Marcatori touchdown:

Bengals: 3 Tinti, 1 Quarella, 1 Grespan, 1 Gaggiotti, 1 Barbolla

Aquile: 2 Ferrari

Marcatori extrapoint:

Bengals: 7 Barbolla

Aquile: 2 Romagnoli

SCORING

TEAM

1 QRT

2 QRT HALF TIME 3 QRT 4 QRT

FINALE

BENGALS

7

14 21 14 14 49
AQUILE 7 7 14 0 0

14

              

Seguici!
Post suggeriti

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca