In Articles
Nella ottava ed ultima giornata del Campionato FIDAF 2017 Seconda Divisione i Bengals Brescia ospitano nelle mura amiche del Chico Nova, gli Hammers Monza –Brianza squadra rivelazione del campionato. Le due squadre si presentano sulla linea di scrimmage con diversi obiettivi: i Bengals, già qualificati ai playoffs, cercano la sesta vittoria per migliorare il ranking e le statistiche; gli Hammers, con uno scoring di 3 W e 4 L cercano la quarta vittoria per celebrare la stagione di esordio nel campionato Fidaf.
Kick-off battuto dai Brianzoli e palla ben ritornata da Podavitte fino a centrocampo. Nel drive successivo i Bengals sfruttano le corse di Cristiano e Barbolla per portarsi ai limiti della red zone avversaria; sciolto l’huddle, il QB Tinti lancia bene per il WR Podavitte che realizza. Touchdown Bengals! Il calcio addizionale viene realizzato da Barbolla e dopo pochi minuti di gioco cambia il punteggio. Bengals 7 – Hammers 0. Il primo quarto scorre via velocemente con le due squadre che si contendono il possesso dell’ovale; i Bengals avrebbero la possibilità di allungare il vantaggio, ma purtroppo il Field Goal dalle 33 yards viene fermato dalla difesa brianzola. Dopo 28 minuti di gioco, gli arbitri chiedono l’inversione di campo. Punteggio: Bengals 7 – Hammers 0.
Nel secondo quarto gli Hammers iniziano a dimostrare il proprio football: l’attacco brianzolo prende le misure alla difesa bresciana e inizia a muovere la catena con azioni di corsa e lanci. Di fatto il gioco è nelle mani degli ospiti che riescono a tenere fuori dal campo l’attacco bresciano per molto tempo. Sul finire del periodo, partendo dalle proprie 25 yard i ragazzi di coach Sironi chiudono 3 drive completi e arrivano nella red zone bresciana. Con un terzo tentativo e 3 yard, il QB Camagni esce dalla tasca e si invola in red zone. Touchdown Hammers! Il calcio da un punto esce di poco a lato. Il tabellone mostra Bengals 7 – Hammers 6. Nei due minutes warning non accadde nulla di rilevante e la crew arbitrale decreta l’intervallo dopo 32 minuti.
Il terzo periodo inizia con gli Hammers in attacco e i Bengals in difesa. Le due squadre giocano un bel football a beneficio degli spettatori presenti. Le due squadre usano giochi d’attacco diversi: gli Hammers prediligono azioni di corsa, mentre i Bengals utilizzano in egual misura corse e lanci. Tuttavia a salire sugli scudi sono le difese che riescono a contenere i rispettivi attacchi.
La partita diventa un confronto a viso aperto, il ristretto divario tra le due squadre motiva i giocatori a dare il massimo. Gli addetti alle statistiche registrano 3 punt di allontanamento, un sack a danno del QB Tinti, un fumble causato e ricoperto dagli stessi Hammers, un intercetto del CB Viviani, un sack di Barbolla sul QB Camagni. Dopo 23 minuti, gli arbitri dichiarano la fine del periodo.
L’ultimo tempo è quello delle emozioni forti. Nella prima azione d’attacco degli ospiti, Barbolla arriva al sack sul QB brianzolo e obbliga i neroverde al punt di allontanamento. La palla resta per pochi minuti nella mani dei Bengals che tuttavia sembrano smarriti e non muovono la catena dalle proprie 40 yard. Tinti subisce un altro sack e giocoforza lo special team entra in campo per il punt di allontanamento.
Il possesso dell’ovale torna nelle mani degli Hammers che riprendono a martellare la difesa bresciana. Il trio QB-RB-FB lavora bene e ottiene alcuni first downs consecutivi, arrivando a ridosso della end zone bresciana. Con un secondo e 2 yards, il RB Cannelora sfrutta un gap e oltrepassa la linea di fondo. Touchdown Hammers! Il calcio addizionale finisce fuori e il tabellone mostra Bengals 7 – Hammers 12 a soli 2 minuti dal termine.
Il pubblico bresciano è stordito per il risultato, nelle tribune si ragiona se una classifica di 5 W e 3 L sia accettabile per chiudere la stagione. Di fatto non lo è…. E ci pensano i bluargento a dimostrarlo.
Kickoff calciato dagli Hammers e ritornato da Podavitte fino alle proprie 35 yard. Con un primo e 10 yard, i Bengals usano una play-action per liberare un ricevitore e sperare in un forte guadagno di terreno. Allo snap, la palla passa a Tinti che fa handoff per Viviani… e Podavitte riceve un lancio preciso da Viviani che per l’occasione si “veste” da Qb. Così i Bengals bussano alle porte della red zone avversaria, con un primo e 10 sulle 22 yard brianzole.
Il tempo scorre, manca un minuto…. Tic, tac, tic, tac…L’huddle si scioglie e i Bengals schierano sulla linea di scrimmage ben 4 ricevitori. Di nuovo snap, alla a Tinti che segue la traccia di Podavitte e lancia preciso per la sua ricezione in end zone. Touchdown Bengals! Barbolla converte l’extrapoint e il risultato cambia di nuovo: Bengals 14 – Hammers 12. Incredibile al Chico Nova!
Nell’ultimo minuto di gioco i Bengals devono contenere la furia Hammers che non accettano il risultato. Il QB brianzolo opta per lanci nel medio raggio e muove la catena fino a metà campo. Ma a volte la fretta è anche una cattiva consigliera e di fatto l’ennesimo lancio brianzolo viene intercettato da Podavitte sulle proprie 20 yard e ritornato fino alle 45 yard avversarie. Con pochi secondi di gioco, l’attacco bresciano torna in campo; Tinti chiama la victory formation e allo snap si inginocchia. Che finale di partita! Bengals 14 – Hammers 12!
Onore agli Hammers per quanto hanno dimostrato nell’incontro e nell’anno di esordio.
Onore e merito ai Bengals che hanno avuto la determinazione necessaria per non mollare mai…cuore, testa, attributi… questi sono i Bengals che il pubblico vuole e che i tifosi amano.

E negli spalti torna il ritornello “Ai playoff, ai playoff, ce ne andiamo ce ne andiamo ai playoff!”.
Go Bengals!
Marcatori dei touchdown (TD):
Bengals: 2 Podavitte
Hammers: 1 Camagni, 1 Cannelora
Marcatori degli extrapoints (EP):
Bengals: 2 Barbolla

Source: old site

Seguici!
Post recenti
0

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca