In Articles
I Bengals Brescia fanno i corsari sul campo dei Gladiatori Roma e portano a casa la quarta vittoria di fila, consolidando anche il secondo posto nella classifica del girone. La vittoria è stata cercata, voluta e infine ottenuta attraverso una ottima prestazione di tutta la squadra che ha saputo sopperire alle assenze di alcuni giocatori di linea.
Kickoff battuto dai romani viene ben ritornato da Podavitte fino alle proprie 30 yard. I drive bresciani non fanno spostare la catena e si ricorre al punt di allontamento. Palla in mano ai romani che comunque non riescono a ottenere il primo down e chiamano lo special team per puntare. Le due squadre si affrontano a ranghi stretti, le difese prevalgono sugli attacchi; il possesso dell’ovale cambia varie volte, le squadre sono costrette al punt per 5 volte consecutive.
Per rompere l’equilibrio serve una sorpresa che arriva a metà primo tempo: dalle proprie 44 yards i Gladiatori trasformano un fakepunt in una corsa ed entrano nella red zon, guadagnando il primo down sulle 12 yards bresciane. Al drive seguente il RB Sensi arriva in end zone con una corsa potente. TD Gladiatori! Il micidiale piede di Pietragalla realizza il PAT e cambia il punteggio sul tabellone: Gladiatori 7 – Bengals 0. Il primo quarto si esaurisce con l’attacco bresciano che cerca di ottenere il primo down, ma una penalità chiamata contro e un sack subito da Tinti fanno perdere troppo terreno. Punt e palla ai Gladiatori.
Il secondo quarto si apre con i Gladiatori che partono dalle proprie 40 yards, ma un intercetto del CB Driscoll permette alle tigri di riprendersi l’ovale. La difesa romana torna in campo e impedisce all’attacco avversario di guadagnare terreno. Si resta intorno alla meta campo e qui il kicker Barbolla mostra la propria tecnica, spedendo l’ovale nella red zone romana. I Gladiatori ripartono dalle proprie 5 yard, posizione delicata. I Bengals portano gli uomini nel box e obbligano il centro romano all’errore. La palla rimbalza fuori dal terreno di gioco. Bravi gli arbitri a riconoscere il Safety! Cambia il punteggio: Gladiatori 7 – Bengals 2.
Il kickoff battuto dai capitolini riconsegna l’ovale ai bresciani che partono da buona posizione di terreno, ma lanci e penalità muovono la catena avanti e indietro. Con un 3 e 20 sulle 36 yard romane, Tinti confeziona un lancio preciso sul target Viviani. TD Bengals! L’extrapoint viene fermato dalla difesa romana. Gladiatori 7 – Bengals 8.
Gli arbitri chiamano il 2 minutes warning. Roma non ci sta e l’attacco mostra il proprio valore. Un mix di corse laterali e di lanci precisi fa avanzare l’attacco giallorosso; il QB Mingoli usa i timout per non sprecare secondi preziosi. I Gladiatori arrivano sulle 8 yard avversari e la difesa blu-argento si posiziona a ranghi stretti. Allo snap, il blitz bresciano lascia libero il WR Yustman che prende al volo un lancio teso dal proprio QB. TD Gladiatori! L’extrapoint viene fermato dalla difesa bresciana. I due team vanno a riposo con il punteggio Gladiatori 13 – Bengals 8.
Il terzo periodo vede le due squadre gareggiare a viso aperto, le difese fanno il loro lavoro per obbligare gli attacchi all’errore o al punt. Per buona parte del tempo, l’ovale passa da una squadra all’altra. Le emozioni si concentrano negli ultimi minuti. I Bengals si trovano con 1 e 10 sulle 5 yards avversarie. Allo snap, il QB Tinti si guarda intorno, ma vede coperti i terminali e preavverte il blitz. Decide di rischiare, esce dalla tasca e corre. Td Bengals! L’extrapointviene realizzato da Barbolla. Cambia ancora il punteggio, è un bellissimo testa a testa tra le due formazioni. Gladiatori 13 – Bengals 15. Il kickoff bresciano consegna palla all’attacco romano che però la perde subito per un intercetto di Podavitte sulle proprie 25 yard. L’attacco blu-argento torna in campo con 1 e 10 dalle 25 yard. Lo snap mette in moto un’azione di corsa, ma un placcaggio durissimo fa perdere la palla al portatore. E’ un fumble e la linea giallorossa recupera la palla. Nei drive successivi le corse fanno avanzare la catena fino al ridosso della end zone bresciana. Al 4 e 1 yard, Sensi si lancia di corsa e trafigge la defensive line bresciana. TD Gladiatori! Mingoli e Pietragalla si coordinano e decidono di rischiare l’extrapoint da 2 per massimizzare il vantaggio. Rischio ben calcolato ed extrapoint realizzato. Gladiatori 21 – Bengals 15.
Con questo punteggio si apre l’ultimo, difficilissimo quarto. I due team danno tutto, lottando in ogni azione e su ogni palla. Il pubblico apprezza quanto vede in campo, le due tifoserie incitano le proprie squadre. In 10 minuti si vede l’intero almanacco del football: un lungo lancio di Mingoli per Sensi per 25 yard, un fumble recuperato dal bresciano Merli, i blitz delle difese. Le due squadre ci credono fino in fondo. Roma deve solo far scorrere il cronometro, Brescia vuole recuperare: un TD può rimettere le cose in parità.
Con 4 minuti sul cronometro, i blu-argento si schierano sulle 26 yard avversarie con 1 e 10. Il primo lancio è un incompleto, nel secondo e terzo drive la difesa romana porta dei blitz e il QB Tinti finisce saccato per due volte, perdendo 5 yard. Si arriva a 4 e 15 yard. A questo punto salgono in cattedra la lucidità e il cuore: il QB Tinti lancia lungo a destra per 30 yards…….il pallone sale, vola e chiude la parabola nelle mani preziose di Viviani. TD Bengals! E’ il pareggio! L’extrapoint viene realizzato. Gladiatori 21 – Bengals 22. Controsorpasso Bengals!
Nei tre minuti successivi i Bengals devono arginare la furia Gladiatori. Viviani intercetta un lancio profondo e riconsegna palla all’attacco bresciano che però non capitalizza il tempo a disposizione e punta la palla ad un minuto dalla fine. I romani non si danno per vinti e vogliono ribaltare il risultato: un mix di lanci sul medio-breve fa muovere la catena fino alle 50 yard.
Al successivo snap, la linea difensiva guidata da Favero libera un uomo che riesce a saccare il QB Mingoli; lo spot della palla indietreggia di 8 yard.
Si arriva agli ultimi istanti di gioco. I capitolini con 3 e 18 sulle proprie 40 yards schierano 5 ricevitori. Snap, palla al QB Mingoli che lancia profondo a sinistra……. Il CB Driscoll scende e intercetta la palla! La partita è finita! Vittoria!

Nel dopo partita il Consigliere Federale Tortosa e il presidente dei Gladiatori Pietragalla chiamano le due squadre a metà campo per consegnare un riconoscimento alla squadra vincitrice e dedicare la giornata al presidente bresciano Virgilio Baresi. Sergio Fausto riceve il premio “Memorial Virgilio Baresi”, mentre il giocatore Tinti riceve il riconoscimento come migliore giocatore. Bresciani e romani si salutano, si abbracciano, consapevoli di aver scritto una bella pagina di football, di sportività e di onore.

Source: old site

Seguici!
Post recenti
0

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca